1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Tributi comunali per l'anno 2016 - note esplicative

 
calcolo IUC

Aliquote per l'anno 2016 - NOTE ESPLICATIVE RIGUARDANTI LA DETERMINAZIONE DEI TRIBUTI COMUNALI PER L'ANNO 2016.



IMU e TASI - Acconto 2016


 Gentile Contribuente,


entro il 16 giugno 2016 deve essere effettuato il pagamento della prima rata dell'Imposta Municipale Propria (IMU) e del Tributo sui i Servizi Indivisibili (TASI), dovuto per l'anno di imposta 2016, così come introdotto dalla Legge n. 147 del 27.12.2013.


Per i fabbricati: la rendita catastale dell'immobile,rivalutata del 5%, va moltiplicata per i seguenti coefficienti:

Per i fabbricati delle categorie catastali del gruppo A (con esclusione della categoria catastale A/10) e per le categorie catastali C/2, C/6 e C/7:       160
Per i fabbricati del gruppo catastale B e per le categorie catastali C/3, C/4 e C/5:      140
Per i fabbricati delle categorie catastali A/10 e D/5:      80
Per i fabbricati della categoria catastale D (ad esclusione della categoria D/5):      65
Per i fabbricati della categoria catastale C/1:      55
  

Per i terreni: il reddito dominicale, rivalutato del 25%, va moltiplicato per i seguenti coefficienti:

Per i terreni posseduti e condotti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali iscritti alla previdenza agricola:      75
Per i terreni non rientranti nelle fattispecie di cui sopra:      135
____________________________________________________________

   
 - Per l'abitazione principale e le relative pertinenze (ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8, e A/9): IMU esenti - TASI esenti 
- Per l'abitazione principale e le relative pertinenze classificate nelle categorie catastali A/1, A/8, e     A/9: IMU 0,2% - TASI 2,50
-  Altri fabbricati : IMU 1.06 % - TASI 0,00
-  Per i terreni: IMU:   7,06% - TASI    Esenti
DETRAZIONE ABITAZIONE PRINCIPALE ai fini IMU: Per l'abitazione principale di categoria A/1, A/8 e A/9 e le relative pertinenze è prevista una detrazione di 200,00 rapportati al periodo dell'anno durante il quale si protrae tale destinazione
   
La TASI va versata interamente al Comune.

L'IMU va versata interamente al Comune, ad eccezione degli immobili classificati in cat. D. Per tali immobili, infatti, la quota pari allo 0,76% dell'imponibile è destinata allo Stato mentre la quota pari allo 0,30% dell'imponibile è destinata al Comune.

Il versamento del tributo dovrà essere eseguito tramite modello F24 presso qualsiasi Istituto Bancario e Postale, utilizzando i seguenti codici: 

3912
IMU - imposta municipale propria su abitazione principale e relative pertinenze - COMUNE
       
3914
IMU - imposta municipale propria per i terreni agricoli - COMUNE
       
3916
IMU - imposta municipale propria per le aree fabbricabili - COMUNE
       
3918
IMU - imposta municipale propria per gli altri fabbricati - COMUNE
       
3925
IMU - imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D - STATO
       
3930
IMU - imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D - INCREMENTO COMUNE
   
Il Codice Ente da utilizzare è F162.

Il versamento deve avvenire in autoliquidazione da parte del contribuente, in due rate le cui scadenze per il corrente anno sono:

-  1a rata  16/06/2016
50% a titolo di acconto dell'aliquota annua prevista dalle delibere sopra richiamate
        
- 2a rata 16/12/2016
50% saldo
   
Il tributo non è dovuto qualora sia inferiore ad €6,00. Tale importo si intende riferito al tributo complessivamente dovuto per l'anno e non alle singole rate di acconto e di saldo.
     

Per ogni ulteriore informazione è possibile rivolgersi presso i seguenti Sportelli al Pubblico:

- Andreani Tributi Srl - Via Caracciolo n. 102 - tel. 081/19143641, il mercoledì dalle 14.30 alle 18.30 e il  sabato dalle ore 09.30 alle ore 12.30.

Si può accedere al sito: www.servizialcittadino.it  tramite il quale è possibile verificare la propria posizione tributaria ai fini IUC (c.d. cassetto fiscale) e determinare l'imposta dovuta per l'annualità 2016.